Teatro classico
Attività di recitazione
Spettacolo - Elettra
Spettacolo - Tu da che parte stai ?

Great docs & support

Ultime Circolari
Numeri 501, 502, 503, 504, 505

 Leggi tutto

Great docs & support

Orientamento e accoglienza
programma a.s. 16-17
 Leggi tutto

Great docs & support

Sportello informazioni

calendario degli incontri. 

 Leggi tutto

 

Great docs & support

PTOF
Piano Triennale Offerta Formativa

 Leggi tutto 

PREMESSA

Il laboratorio FISICA e SCIENZE DELLA TERRA, di natura multidisciplinare, è costituito da apparecchiature, arredi, strumentazioni ed altri sussidi inventariati. All'interno del laboratorio è riconosciuta la figura del Responsabile del Laboratorio avente compiti e responsabilità didattiche, tecniche, dell’ITP come responsabile delle esercitazioni e il Docente come corresponsabile del comportamento degli alunni durante le ore di copresenza delle esercitazioni. La comunicazione, la collaborazione e la responsabilità di queste figure professionali è la base essenziale per lavorare in sicurezza.

 

1. DOCUMENTAZIONE

Presso ogni laboratorio è depositata la seguente documentazione:

a) il regolamento e le norme comportamentali generali e specifiche per ogni laboratorio;

b) il DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (specifico per ogni laboratorio/ aula) che contiene indicazioni su rischi residui, prescrizioni ed avvertenze da seguire nelle aule e nei laboratori; norme di comportamento in caso di terremoto e in caso di incendio;

c) l’orario settimanale del laboratorio e le schede di prenotazione;

d) il registro delle presenze.

 

2. NORME GENERALI

1.  L'accesso al Laboratorio è consentito a tutto il personale Docente e ATA che abbia ragione di svolgere al suo interno alcune delle mansioni a cui è chiamato dall’Amministrazione Scolastica. S’intendono comunque autorizzati tutti i docenti dell’area scientifica, nonché gli I.T.P. responsabili delle esercitazioni e  tutto il  personale autorizzato dal D.S.G.A. nell’ordine di servizio;

2.  Le chiavi del laboratorio sono custodite, insieme alle altre chiavi, in segreteria, in bidelleria e una copia è tenuta personalmente dall'aiutante tecnico; il laboratorio viene aperto alle ore 7.30 dal bidello e chiuso alle ore 14.00. Tutti i docenti di scienze possono recuperare le chiavi al bisogno;

3.  I laboratori devono rimanere chiusi quando non vi si svolge attività didattica o non è presente il personale addetto. In assenza di tale personale è vietato a chiunque accedere nei laboratori. Gli armadi con i materiali devono essere aperti dall’insegnante all’inizio delle esperienze e richiusi alla fine, insieme al pannello elettrico, chiuso a chiave;

4.  Gli studenti accedono ai laboratori solo se accompagnati da un docente responsabile;

5.  I laboratori possono essere utilizzati per approfondimenti, sperimentazioni, messa a punto di nuovi metodi ecc.;

6.  Il prelievo o il temporaneo spostamento all'esterno del Laboratorio di qualsiasi bene inventariato nello stesso, avverrà su permesso del Responsabile e in ogni caso deve essere comunicato al responsabile dell’Ufficio Tecnico;

7.  E’ obbligatorio tenere all’inizio di ogni anno una lezione specifica alle classi che intendono accedere al laboratorio sulle norme di sicurezza ed è obbligatorio, prima dell’uso di sostanze pericolose, predisporre un corso di addestramento da parte dell’insegnante;

8.  Gli insegnanti devono fornire agli alunni la scheda dell’esperienza che intendono effettuare con tutte le informazioni necessarie sulla sicurezza, i DPI (dispositivi di protezione individuale) e DPC (dispositivi di protezione collettiva) necessari per l’esperienza stessa;

9.  In nessun caso e per nessun motivo, gli alunni possono essere lasciati soli nei Laboratori;

10.  Mantenere in ordine e pulito il laboratorio. Rimuovere prontamente attrezzature quando non servono più. Non introdurre sostanze ed oggetti estranei all’attività lavorativa;

11.  Il regolamento dei laboratori deve essere messo a conoscenza di tutto il personale (Docente e ATA);

12.  Chiunque riscontri l’inosservanza di dette regole è obbligato a informare il responsabile dei laboratori il quale provvederà ad informare la Presidenza;

13. Il personale addetto ai controlli di sicurezza, alla manutenzione e riparazione dei locali o delle attrezzature, solo se accompagnato dal personale autorizzato.


 

3. COMPORTAMENTO

1.  Il laboratorio è un luogo di lavoro. È assolutamente vietato correre, lanciare oggetti, spostarsi di continuo e senza motivo da un banco all’altro, lasciare la postazione di lavoro portando in tasca o mano oggetti di vetro o altri oggetti taglienti o appuntiti, fare scherzi di qualsiasi genere, le alunne devono legare i capelli, cioè non devono assumere comportamenti tali da mettere in pericolo, direttamente o indirettamente, la propria o l’altrui incolumità  o arrecare danno alle cose;

2.  In laboratorio è assolutamente vietato fumare, mangiare, bere, portare cibi e bevande e qualsiasi atra attività non inerente al laboratorio stesso;

3.  Non devono mai essere bloccate le uscite di emergenza, i pannelli elettrici e le attrezzature di soccorso con zaini, cartelle e capi di abbigliamento o altro materiale non necessario all’esercitazione;

4.  Gli allievi devono riferire immediatamente all’insegnante qualsiasi guasto o malfunzionamento di strumenti, apparati, DPI e DPC e segnalare prontamente allo stesso qualsiasi situazione che possa, anche solo apparentemente, influire sulla sicurezza in laboratorio;

5.  In caso di accertata allergia o sensibilità verso certe sostanze o in presenza di asma o patologie simili, avvertire il docente prima di entrare in laboratorio;

6.  Nell’eventualità di un infortunio, anche se piccolo, gli allievi devono informare immediatamente l’insegnante.

 

4. UTILIZZO DEI LABORATORI PER ATTIVITÀ EXTRA CURRICOLARE

1.  L'utilizzo dei laboratori in orario extra scolastico per corsi di formazione, aggiornamento, ecc. va sempre concordato con il Dirigente Scolastico, sentito il parere del docente responsabile del laboratorio e avvisando l'assistente tecnico addetto almeno tre giorni prima, per consentire la preparazione di eventuali apparecchiature necessarie allo svolgimento delle attività.

2.  Si accede al Laboratorio solo in presenza di un assistente tecnico o docente della scuola a conoscenza delle procedure di operatività del laboratorio.

3.  L'installazione di eventuali nuove apparecchiature o la predisposizione di esperienze tecniche devono essere preventivamente concordate con l'assistente tecnico e col docente responsabile del laboratorio.

4.  I partecipanti devono essere a conoscenza delle procedure di emergenza dell'Istituto e delle norme specifiche di laboratorio.

 

5. PROPOSTE DI ACQUISTO

Tutti i docenti utilizzatori possono avanzare proposte di miglioramento dall’AT o al docente responsabile del laboratorio.
 

6. MANUTENZIONE E MODIFICHE

1.  Le richieste di manutenzione straordinaria saranno segnalate all'Assistente che provvederà per via gerarchica all'evidenziazione delle stesse al Direttore, che provvederà a sua volta ad attivare le opportune procedure d'intervento;

2.  Tutti gli interessati possono fornire suggerimenti e richieste di modifiche o/e ampliamenti alla dotazione del Laboratorio. Le stesse vanno inoltrate al Direttore, il quale provvederà a vagliarle e, valutata l'effettiva necessità, le sottoporrà agli organi gerarchicamente competenti;

3.  Eventuali difetti ed anomalie dovranno essere accuratamente descritti nel giornale delle annotazioni e tempestivamente segnalate al Direttore o all'Assistente;

4.  Qualunque intervento di modifica o spostamento relativi ad attrezzature e strumentazioni del Laboratorio dovrà essere eseguito dal personale autorizzato con la supervisione dell'Assistente o del Direttore.

 

PALERMO, 10-04-2017

                                                                                   Il Dirigente Scolastico

                                                                                    (Prof.ssa Rita Coscarella)

 

 

Approvato dal Consiglio d’Istituto nella seduta del  10-04-2017

 

Inizio